Artuso Martigiano è un collettivo per caso tutto al femminile. Professionalità diverse che si incontrano per creare un vero e proprio storytelling del VIVERE QUOTIDIANO. Esperienze, sensibilità, punti di vista individuali che si fondono in un’identità comune. Incontro e connessione continui con altre storie personali e professionali. Storie nuove che prendono forma su pagine virtuali e si concretizzano in momenti di vita fisici, reali. Fra sperimentazione, comunicazione, azione, tecnologia e condivisione ogni dimensione del quotidiano viene esplorata. Rietichettando la bella tradizione. Senza retorica, con gioco e ironia, affiancando anche lo stile_Artuso Martigiano a quello di altri. Guardando alla natura di uomo, di donna e di paesaggio. Per garantire il futuro e per interagire con il passato riportandolo di moda. Inventando design experience così come collezioni -anche limited editions- e pezzi originali hand-made. Per stabilire e approfondire un sentimento intimo con chi lo usa. Anche su misura. Per privati, aziende, musei e gallerie e in alcuni casi anche agenzie. 

La vibrazione delle idee nell’aria, progetti che crescono. Orizzonti che si estendono.

Cosa facciamo praticamente?

Curiamo l’immagine, la comunicazione e l’ufficio stampa di boutique hotel di lusso e di strutture ricettive. Immaginiamo, comunichiamo e sperimentiamo matrimoni fuori dagli schemi con “Le Nozze di Artuso”. Facciamo consulenza creativa. Concepiamo e realizziamo servizi fotografici pubblicitari. Facciamo Interior & Prop Styling, Set Design & Interior Design. Lavoriamo su progetti editoriali per la stampa e l’online, spot pubblicitari e campagne pubblicitarie, progettazione e realizzazione di stand, show-room styling. Promuoviamo territori, personaggi e aziende creando eventi su misura con il marchio “Appunti di Gusto”.

“Artuso Martigiano è un tragico ottimista. Se lo state cercando non lo troverete qui; qualche anno fa è uscito per cercare la sua parte migliore e non è ancora tornato”… 

La meta è il cammino. Così dice Confucio. Marcel Proust sottolinea che il vero viaggio dello scoprire non consiste nel vedere paesaggi nuovi, ma nell’avere nuovi occhi. Ed è proprio con occhi nuovi che Artuso Martigiano inizia sempre il suo cammino, troppo accuratamente studiato senza saperne nulla. Un imprevisto o un incontro è la sola speranza. Ma Montale insegna che è una stoltezza dirselo.

I viaggi dell’Artuso Martigiano insegnano la pazienza, il piacere della ricerca, il valore di un tempo autentico per pensare, osservare, sperimentare, creare e tessere connessioni, i più grandi lussi contemporanei. Il pensiero dell’Artuso Martigiano mira sempre a superare la mera funzionalità per restituire una più alta dimensione culturale. Ricercando la dolce provocazione. Rifiutando immagini vane. Generando un linguaggio autonomo. Che parla di casa e con un’eco che risuona di calma e bellezza.

Lo spazio e il tempo dell’Artuso Martigiano, mai dai confini definiti, sono dimensioni altre, intrise di contaminazioni e condivisioni dove la felicità non è un obiettivo ma è un effetto collaterale. Nei luoghi dell’Artuso Martigiano la porta è sempre aperta. La tavola apparecchiata per tutti.